Il rafting in Italia: le 5 migliori mete

Il rafting è un’attività che consiste nello scendere un fiume o un torrente a bordo di un gommone. È uno sport relativamente recente ma che sta appassionando sempre più persone nel Bel paese. Il rafting in Italia è nato nel 1987 ed è stato riconosciuto dal CONI disciplina sportiva nel 2010.

Questo sport non solo sa regalare azione, adrenalina e divertimento ma permette anche di ammirare il panorama da prospettive insolite e tutte da scoprire. Se aggiungiamo il fatto che il nostro Paese è caratterizzato da una conformazione geografica e climatica differente di regione in regione, vi accorgerete che il rafting in Italia è unico in ogni località.

Nella classifica delle top 5 località che il team di CheckYeti si appresta a elencare, ci sono 2 regioni agli opposti della penisola: il Trentino Alto Adige e la Calabria, dimostrazione del fatto che il rafting in Italia si può fare da nord a sud. Senza ulteriori indugi ecco a voi l’elenco:

Rafting in Val di Sole: il top del rafting in Italia per famiglie

Un gruppo sorridente di persone, tra cui compaiono anche dei bambini, fa rafting sul fiume Noce in Val di Sole.
Una discesa di rafting sul Noce è particolarmente adatta ai bambini per il rafting in Italia © Extreme Waves

La Val di Sole, che si trova nel nord del Trentino, dista 1 ora da Trento, 1 ora e mezza da Bolzano e 2 ore da Verona. La zona, molto nota anche durante l’inverno per avere piste da sci rinomate come quelle di Madonna di Campiglio, d’estate diventa il regno degli amanti del rafting.

Il rafting in Val di Sole si svolge sul fiume Noce, uno dei fiumi più belli del mondo per questa disciplina. Il National Geographic ha definito il Noce il miglior fiume su cui fare rafting in Europa e il nono nella classifica mondiale. Questa popolarità ben meritata, lo fa essere il posto più amato dalle famiglie che desiderano fare rafting in Italia.

Le discese sono perfette per le famiglie e, in generale, per i principianti. Nelle discese dedicate ai più piccoli, infatti, i gommoni vengono seguiti da un pulmino che porta i bambini fino a 12 anni qualche metro oltre le rapide più difficili del percorso, percorribili invece dagli adulti. Grazie a questo escamotage, le discese sanno conciliare perfettamente azione per i grandi e per i piccoli. I bambini affronteranno assieme agli adulti tutte le rapide fino al III grado, considerabili già di media difficoltà, evitando solo quelle per loro potenzialmente pericolose.

Consiglio CheckYeti: Il centro Extreme Waves a Commezzadura, in Val di Sole ha una fattoria in cui potrete accarezzare e coccolare gli animali. I bambini ne andranno pazzi.

Rafting in Calabria: dove conciliare azione e relax

Un gruppo di ragazzi divertiti è in posa sotto una cascata nel fiume Lao.
Una discesa di rafting sul fiume Lao è perfetta per i gruppi di amici © Rafting Adventure Lao

La Calabria, meta al top per le vacanze marittime a base di sole, sabbia e salsedine, riserva molte sorprese ricche di azione, divertimento e adrenalina. Nel parco del Pollino, è possibile fare rafting sul fiume Lao, uno dei fiumi migliori per il rafting in Italia. Qui l’avventura è a pochi chilometri dalle spiagge e saprà regalarvi una giornata decisamente fuori dall’ordinario.

Le discese sul Lao sono perfette per i gruppi di amici in vacanza in Calabria. Qui, infatti, oltre a offerte specifiche per gruppi si trova un clima allegro e spensierato con infrastrutture pronte a ospitare anche gruppi numerosi.

I punti di partenza delle discese di rafting in Calabria si trovano a circa 1 ora e mezza da Cosenza, 2 ore da Potenza, 2 ore e mezza da Napoli e 3 ore da Reggio Calabria. Arrivare con i mezzi pubblici è un po’ difficile ma non impossibile. La stazione ferroviaria più vicina è quella di Scalea, se invece desiderate viaggiare in bus potrete utilizzare la compagnia Trasporti Nord Calabria Sasma. Oltre al rafting sul Lao, che può durare dalle 2 alle 7 ore in base alla difficoltà, nei campi degli operatori ci sarà la possibilità di passare il resto della giornata mangiando e prendendo il sole.

Consiglio CheckYeti: Il centro Rafting Adventure Lao, a Papasidero, in provincia di Cosenza, offre una notte di campeggio gratuito nella sua base a fronte di ogni attività acquistata. La zona campeggio è fornita di corrente, bagni, docce e zone grill.

Rafting in Valsesia: meta perfetta per principianti

Un gruppo di ragazzi sta facendo rafting sul Sesia.
Il rafting sul fiume Sesia premette la giusta dose di divertimento per i principianti © Sesia Rafting

La Valsesia è il luogo perfetto per tutti i coloro desiderino fare la loro prima discesa di rafting in Italia. La Valsesia, che si trova in Piemonte, dista circa 2 ore da Milano, Torino e Lugano e circa 3 ore da Genova. In Valsesia, si trovano infatti le condizioni perfette per tutti i principianti. Le discese, che durano dalle 2 alle 4 ore, sono di norma ideate per persone a partire dai 12 anni in su e hanno il perfetto mix tra introduzione e prima esercitazione di pagaiate, emozioni con rapide non troppo intense e uno spettacolare panorama.

La discesa che viene effettuata nelle gole del Sesia è un’avventura indescrivibile dove potrete ammirare il paesaggio e la natura da prospettive tutte nuove e, alcune volte, da luoghi raggiungibili solo tramite fiume.

Consiglio CheckYeti: Se finita la discesa avete voglia di rilassarvi al sole, o se volete fare ancora un tuffo in acqua, potreste fermarvi in una della spiagge degli affluenti del Sesia. Quella che ci sentiamo di consigliarvi si chiama El Caribe, che si trova a circa 5 km da Varallo ed è creata dal torrente Mastallone.

Rafting in Valle d’Aosta: dove il rafting in Italia offre azione e adrenalina

Un gommone con 7 persone a bordo sta affrontando la Dora Baltea
Le discese di rafting sulla Dora Baltea sanno regalare emozioni e adrenalina © Rafting Republic

D’ora in poi appena leggerete o sentirete le parole magiche “rafting in Valle d’Aosta” il vostro cervello lo collegherà automaticamente a un’esperienza adrenalinica. Ed è proprio questo il segreto della Dora Baltea: un livello d’acqua invidiabile grazie alla sua origine glaciale, uno dei luoghi più visitati dagli appassionati di rafting in Italia. I principali punti di partenza delle discese di rafting in Valle d’Aosta, si trovano a 1 ora da Torino, 2 ore da Genova e 3 ore da Lione.

In Valle d’Aosta, la regione più piccola d’Italia, troverete le emozioni più grandi della vostra estate. 17 km totalmente navigabili con rapide che arrivano a livelli di difficoltà IV+. Un vero spasso se ciò che cercate sono le emozioni forti, combinati alla grinta e alla passione per uno sport in continuo sviluppo.

Consiglio CheckYeti: Se desiderate portare con voi anche il vostro amico a quattro zampe, il centro Rafting.it a Morgex si prenderà cura dei vostri cani mentre sul gommone affronterete onde e rapide.

Rafting in Alto Adige: rafting per famiglie sulle Alpi

Un equipaggio formato da 4 adulti, 3 bambini e la guida, affronta l’Isarco divertiti.
Il rafting in Alto Adige offre un’ampia scelta ed è perfetto per le famiglie ©Tiger

Se vi trovate in vacanza con la famiglia in Alto Adige e volete fare divertire i vostri bambini, magari stufi di camminare in montagna e nei boschi, il rafting in Italia sarà sicuramente un’alternativa bene accolta.

Il vantaggio di potere fare rafting in Alto Adige è l’incredibile vastità di scelta che si ha. Non solo in zona si trovano tanti operatori, ma c’è anche l’imbarazzo della scelta per quanto riguarda i fiumi. In Alto Adige è possibile fare rafting sull’Adige, sull’Isarco, sul Rienza e sull’Aurino. Alcune discese sull’Aurino possono essere fatte addirittura a partire dai 3 anni, a partire dai 5 e 6 anni, poi, è possibile anche fare discese sull’Adige e sull’Isarco.

I punti d’incontro delle discese sono facilmente raggiungibili dalla vicina città di Bolzano, in 1 ora da Trento e 2 ore da Verona. Se invece vi trovate a Innsbruck e, tornando a casa desiderate fare del rafting in Italia, il rafting in Alto Adige è perfetto perchè a solo 1 ora e mezza di distanza dalla città austriaca.

Consiglio CheckYeti: Incluso nel prezzo dell’attività, l’operatore KreativRaft offre anche l’ingresso alla piscina di Brunico dove rilassarsi dopo la discesa sul Rienza o l’Isarco, una bella opportunità non comune tra gli operatori di rafting in Italia.

 

Questo articolo ti è stato utile?

Elisa di CheckYeti

Nata in Alto Adige, non posso che essere un’appassionata di montagne e, più in generale, di natura. Che ci siano 30 gradi o che ce ne siano -10, il mio motto è “trovare sempre nuove sfide e nuove emozioni all’aria aperta”.