Le 5 cose che si devono assolutamente fare a St. Anton

La località di St. Anton viene anche chiamata: il miglior comprensorio sciistico del mondo, il più grande in Austria e ottimo per l’après-ski, fama del tutto giustificata. Il comprensorio sciistico attorno alla montagna Arlberg è uno dei più grandi e amati del mondo e attrae ogni anno un grande numero di sciatori. St. Anton, inoltre, non manca mai di attrazioni e divertimento. Questa famosa area sciistica in alta quota, vanta: eccezionali gare della Coppa del Mondo di Sci, feste scatenate di après-ski ed eventi in sale da concerto e gallerie d’arte.

In tempo per l’apertura della stagione sciistica, evento chiamato “Ski Opening 18/19”, il team di CheckYeti si è impegnato per trovare le 5 cose che si devono assolutamente fare a St. Anton:

Catch Me If You Can: Fantastica apertura della stagione sciistica

Panorama dalla cima del Valluga a St. Anton.
Il panorama dalla montagna Valluga, dalla stazione a valle del Valluga prende il via la gara sciistica © Skiresort.de

Come se, negli anni passati, l’annuale apertura della stagione a St. Anton non fosse già festeggiata abbastanza appassionatamente con concerti, numerose feste e mercatini di Natale, l’apertura di quest’anno supererà tutte le aspettative. L’evento per l’inizio della stagione invernale 18/19 si terrà dal 29.11. fino al 2.12. e sarà una festa molto speciale.

La prima volta in assoluto la stagione sarà aperta con una gara sciistica in notturna chiamata “Catch Me If You Can”. All’evento parteciperanno 222 concorrenti, che gareggeranno in coppia e cercheranno di strappare la vittoria. Seguirà una festa nella quale saranno premiate la coppia più veloce e quella più lenta della gara.

Ma la festa certamente non si ferma qui: Sabato, gli spettatori si possono divertire ai concerti all’aperto dell’artista Anastacia e della cantante Melanie C, ex cantante del gruppo Spice Girls. Durante tutto il fine settimana i visitatori possono provare i nuovi modelli di sci alla stazione a valle della funivia Galzigbahn e fare un giro di prova con vari veicoli per le strade montane intorno a St. Anton con AUDI Driving Experience.

arlberg 1800: Le sale da concerto e d’arte più elevate del mondo

Amanti d’arte e di cultura trovano a circa 10 minuti di distanza da St. Anton un vero e proprio paradiso d’arte: la sala da concerto e galleria d’arte più elevata del mondo. Esse fanno parte del complesso turistico arlberg1800 Resort: un grandissimo hotel su un’altitudine di 1800 m che si trova ai piedi della montagna Galzig. Il proprietario dell’hotel Arlberger Hospiz, Florian Weber, è un grande amante d’arte e ha realizzato il suo sogno con l’edificazione della galleria d’arte e la sala da concerto.

Nella sala da concerto di 230 m² si tengono regolarmente concerti di musica classica. Questo spazio è un ottimo palcoscenico per i talenti meno conosciuti. Agli artisti già famosi si preferiscono i meno conosciuti, dove qui hanno la possibilità di suonare davanti a un pubblico numeroso. Approccio simile si trova anche nelle mostre nella sala d’arte di 700 m²: Ogni anno hanno luogo due mostre di artisti giovani e non molto conosciuti, che presentano le loro opere. Per gli ospiti dell’hotel, l’ingresso alla sala e alla galleria è gratuito; i visitatori, invece, pagano un piccolo contributo.

Imparare a sciare a St. Anton: Il luogo di nascita della moderna tecnica sciistica

Due sciatori su una pista nelle montagne a St. Anton.
St. Anton è conosciuto come la culla dello sport invernale

St. Anton è una famoso località di feste après-ski. Spesso viene tuttavia dimenticato che è anche il luogo di nascita dello sci alpino. Già all’inizio del XX secolo, Hannes Schneider sviluppò a St. Anton la moderna tecnica sciistica. Essa si diffuse in pochi anni in tutto il mondo ed è ancora oggi viva dappertutto.

Nell’anno 1921 il pioniere fondò la famoso scuola di sci Skischule Arlberg, che fin a oggi è, con ca. 380 istruttori di sci, la più grande scuola di sci dell’Austria e ha insieme ad altre scuole, più nuove, una grande offerta di corsi di sci per principiante e sciatori avanzati. A St. Anton sia bambini che adulti, sia principianti che professionisti trovano il corso perfetto, di gruppo o con un maestro di sci privato.

Chi si sente già a proprio agio sugli sci, può anche partecipare a un corso di freeride o sci di fondo. Il clou delle discipline in questa zona è l’eliscì: In questa disciplina si raggiunge la cima della montagna con un elicottero. Da lì, poi, inizia l’avventura freeride!

Consiglio CheckYeti: Chi preferisce essere spettatore più che sciare sulle piste innevate, può comprare un biglietto per la gara femminile della Coppa del Mondo di Sci che si terrà a metà gennaio 2019. Le più grandi sciatrici competeranno sulla discesa Kandahar. La gara verrà naturalmente accompagnata da vari eventi e feste eccezionali.

Ulteriori informazioni sui corsi di sci a St. Anton >

Après-Ski: Festeggiare dove è nato l’après-ski

A St. Anton non si può dividere l’esperienza dello sci dai bellissimi après-ski! Siccome la località è conosciuta per essere il luogo di nascita dello sci, non è una sorprese che anche l’après-ski sia stato inventato qui. Chi vuole festeggiare fino all’alba o chi desidera rilassarsi direttamente sulla neve, troverà l’offerta perfetta a St. Anton. Grazie al gran numero di bar, baite e discoteche, St. Anton riflette qualsiasi gusto gastronomico e festaiolo.

I 5 migliori locali notturni per l’après-ski a St. Anton:

    • Krazy Kanguruh: Questa discoteca attira ospiti dal 1965 ed è di proprietà di Mario Matt, un ex sciatore professionista. Da tanti anni il Krazy Kanguruh è famosissimo in tutto il mondo per le sue feste di après-ski, e non a caso: qui si festeggia fino all’alba.
    • Mooserwirt: La baita si autodefinisce “probabilmente la peggior baita sull’Arlberg”. Però così male non può essere, dato che, dal 1989, attira tantissimi ospiti nei mesi invernali. La ciliegina sulla torta: DJ Gerhard che si preoccupa ogni giorno da più di 20 anni dalle 15:30 fino alle 20:00 che nulla turbi il divertimento.
    • Cuba Sports Bar: Per tutti gli amanti dello sport la Cuba Sports Bar è il luogo perfetto. In questo bar, ogni giorno vengono trasmessi in diretta importanti eventi sportivi come ad esempio la Champions League e il campionato tedesco di calcio “Bundesliga”.
    • Taps Coyotes: Questo ristorante e bar sono conosciuti soprattutto per ottimi piatti e la vicinanza alle piste da sci. Il terrazzo soleggiato è perfettamente adatto per il rilassamento dopo una giornata lunga sugli sci, mentre il DJ Benny si occupa del divertimento musicale.
    • Basecamp: Durante la giornata, il ristorante presso la stazione a valle sul Galzig è ideale per una pausa pranzo tranquilla. Alle 16:00 comincia poi la festa après-ski con DJ internazionali che assicurano un divertimento indimenticabile.

    Paradiso sulla neve: Ferrata invernale, escursioni in slittino, ciaspolate & molto di più

    Un gruppo mentre un’escursione di sci alpinismo su una montagna nel comprensorio sciistico St. Anton am Arlberg.
    Perché non provare lo sci alpinismo? © TVB St. Anton, Josef Mallaun

    Per chi vuole provare altri sport invernali a parte lo sci e lo snowboard, troverà tutto ciò che desidera a St. Anton. La montagna Arlberg è perfettamente adatta per una grande varietà di sport invernali: Amanti dello sci di fondo troveranno 40 km di pista di fondo; chi vuole provare il parapendio potrà godere del panorama straordinario sul paesaggio innevato.

    Intorno a St. Anton si trovano vari tratti per escursioni sulla neve e ciaspolate che hanno un effetto rigenerativo sul corpo. L’aria di montagna ha un impatto specialmente positivo sull’organismo umano, mentre questo tipo di sport di resistenza anche rafforza l’apparato cardiovascolare.

    L’unica ferrata invernale del Tirolo si trova, inoltre, a St. Anton ed è un vero tesoro per gli amanti di questa disciplina. La ferrata conta 850 m ed è specialmente apprezzata grazie al suo panorama e paesaggio meraviglioso.

    Consiglio CheckYeti: Famiglie e amanti dello slittino troveranno tutto ciò che desiderano sulla montagna Gampen. La pista naturale da slittino è aperta ogni giorno dalle 12:00 alle 16:15. Ogni martedì e giovedì, lo slittino è anche possibile in notturna.

     

    Fedora von CheckYeti

    Come salisburghese sono stata per la prima volta sugli sci all’età di 3 anni. Da allora lo sci è stato un momento clou dei miei inverni!