I migliori periodi per imparare a sciare

Se desiderate imparare a sciare, dovete prestare molta attenzione al periodo in cui decidete di farlo.

A seconda della regione, i corsi offerti dalle scuole di sci variano. Oltre a questo vanno tenute in considerazione anche le condizioni della neve e del meteo. In bassa stagione, i prezzi degli impianti di risalita e i costi di alloggio sono più bassi. D’altro canto, in alta stagione l’infrastruttura da il meglio di sé e gli skilift, ad esempio, viaggiano più spesso.

  • Alta stagione vs. bassa stagione

    Quando viene offerto il miglior corso?

    In alta stagione, l’offerta di corsi è spesso più diversificata a causa della maggiore affluenza sulle piste. La possibilità che i bambini siano in un gruppo composto da loro coetanei è più alta che in bassa stagione, ma i gruppi sono spesso più grandi. In alta stagione, le scuole di sci offrono spesso anche servizi di doposcuola e attività aggiuntive come la discoteca per bambini.

    Durante la bassa stagione, i maestri di sci possono concentrarsi maggiormente sui vari partecipanti grazie alle dimensioni ridotte del gruppo. In bassa stagione, inoltre, come è facile immaginare, la ridotta quantità di persone che solca le piste rende le discese dei principianti più facili.

Un gruppo di ragazzi mentre affrontano le piste soleggiate.
Non importa se alta o bassa stagione: imparare a sciare è sempre divertente
  • Imparare a sciare a inizio stagione

    Se siete particolarmente motivati, potreste voler iniziare a imparare a sciare proprio all’inizio della stagione. È importante considerare non solo l’apertura dei comprensori sciistici, ma anche l’inizio della stagione delle scuole di sci.

    Uno dei motivi per cui un corso di sci viene posticipato è spesso il meteo. All’inizio della stagione la quantità di neve a valle, dove si svolge la maggior parte dei corsi per principianti, non è sempre sufficiente. Di norma le lezioni private possono essere prenotate prima rispetto a quelle di gruppo perché il maestro privato può adattare le sue lezioni alle condizioni della neve.

    Imparare a sciare durante le vacanze

    Le famiglie con bambini in età scolare di solito non hanno altra scelta che imparare a sciare durante le vacanze. Nonostante questa limitazione, il tempo offerto dalle vacanze è più che sufficiente per imparare a sciare. Soprattutto all’inizio ha senso prenotare un corso settimanale per avere un numero di giorni sufficiente per approfondire e consolidare le tecniche appena imparate.

    Se non avete abbastanza tempo o avete già acquisito esperienza nello sci, potete iscrivervi ai corsi del fine settimana. Se si vuole sfruttare il periodo delle vacanze ma imparare a sciare comunque in bassa stagione, i ghiacciai fanno sicuramente a caso vostro. Il periodo sciabile sui ghiacciai si allunga e non di poco. Per questo motivo si può iniziare a sciare già durante le vacanze autunnali o alla fine della stagione invernale che di regola coincide con Pasqua. Grazie alla posizione elevata e all’innevamento dei ghiacciai, anche in queste stagioni si possono garantire buone condizioni sulle piste.

    Suggerimento di CheckYeti: Se non volete aspettare il prossimo inverno per sciare, si possono seguire corsi anche in estate. A Zermatt, in Svizzera, i corsi di sci vengono offerti tutto l’anno. Grazie al ghiacciaio del piccolo Cervino (3800m), potrete sciare anche in estate!

    Ulteriori informazioni sui corsi di sci a Zermatt >

    Quando è possibile trovare le condizioni meteorologiche migliori?

    In bassa stagione, le giornate sono più lunghe e luminose che in inverno, il che permette di godersi appieno la giornata sugli sci. L’esperienza ha dimostrato che da ottobre a dicembre e in marzo e aprile è molto più caldo, il che rende più facile per i bambini imparare a sciare. Le condizioni delle piste sono generalmente migliori nei mesi nevosi come gennaio e febbraio. La neve è più facile da preparare ed è in buone condizioni per tutta la giornata.

    Giorno feriale vs. fine settimana

    Durante la settimana, i principianti hanno generalmente come vantaggio il fatto che nei giorni infrasettimanali si svolgono più corsi e la scelta è maggiore. Tuttavia, va notato che in alcune scuole di sci i corsi di sci per bambini iniziano solo la domenica o il lunedì. Nei giorni feriali, le piste di solito non sono così affollate e per questo sono un po’ più facili da affrontare. Anche il viaggio è di solito più rilassato nei giorni feriali rispetto ai fine settimana. Soprattutto durante l’alta stagione il rischio di ingorghi è alto.

    Suggerimento di CheckYeti: Per avere una vacanza priva di lunghe code sulle strade, è meglio partire molto presto o, al contrario, molto tardi. Evitare di guidare il venerdì tra le 13.00 e le 20.00 o il sabato tra le 9.00 e le 15.00.

    Se non volete o non potete frequentare un corso di sci durante la settimana, avete la possibilità di frequentare corsi speciali per principianti o avanzati nel fine settimana. Poiché i sabati sono di solito giorni di arrivo e partenza negli alberghi, le scuole di sci non sono piene come durante la settimana. Durante i fine settimana, molte scuole di sci offrono ai bambini dei corsi di prova in cui possono provare a sciare. I corsi di sci nei fine settimana sono adatti anche per sciatori esperti che vogliono rinfrescare o migliorare le loro abilità.

    Un maestro di sci aiuta una sciatrice a mantenere la postura corretta in pista
    Un corso del fine settimana con un istruttore privato è ideale come corso di aggiornamento

    Mattina vs. pomeriggio

    Molti principianti optano per un corso di sci di mezza giornata. Quando è il momento migliore della giornata per imparare a sciare? Di norma le condizioni delle piste sono migliori al mattino, poiché le piste vengono sempre preparate la sera prima o la mattina presto. Chi parte molto presto ha anche la possibilità di sperimentare pendii deserti. Un corso mattutino è particolarmente indicato per i bambini piccoli, che di solito sono ancora più in forma e più motivati durante le prime ore del giorno. Al pomeriggio, poi, sia adulti che bambini possono mettere in pratica gli insegnamenti della mattina, in maniera individuale. Al contrario, un corso pomeridiano per sciatori leggermente avanzati ha il vantaggio che al mattino si può testare cosa si può già (o ancora) fare sugli sci, riprendere un po’ di confidenza con la neve e poi nel pomeriggio porre al maestro di sci domande specifiche per migliorare. Un altro punto a favore è che i corsi pomeridiani sono di solito un po’ più economici dei corsi mattutini. Dopo il corso del tardo pomeriggio si può anche andare direttamente a un After-Ski Party.

     

    Elisa di CheckYeti

    Nata in Alto Adige, non posso che essere un’appassionata di montagne e, più in generale, di natura. Che ci siano 30 gradi o che ce ne siano -10, il mio motto è “trovare sempre nuove sfide e nuove emozioni all’aria aperta”.